BENESSERE ORGANIZZATIVO

MARKETING DI SE STESSI PER SOSTENERE COLLOQUI DI SELEZIONE EFFICACI
27/11/2015
Micaela De Giuli
02/02/2016

BENESSERE ORGANIZZATIVO

Un’organizzazione può essere idealmente rappresentata come un iceberg, in cui i tratti affioranti sono costituiti dalle variabili “hard” che ne definiscono l’assetto organizzativo: la struttura, i ruoli, i prodotti/servizi, la tecnologia e le procedure.

Mentre gli elementi “sommersi” sono costituiti dalle cosiddette variabili “soft”, ovvero: gli atteggiamenti, l’ideologia, la cultura, i sentimenti, l’immagine, il clima, i valori, le norme di gruppo. L’efficienza, l’efficacia e l’economicità, cioè i principi fondativi che devono orientare l’agire d’impresa, dipendono da un mix di entrambe le tipologie di variabili, hard e soft, le quali sono intrinsecamente legate e co-dipendenti. Per benessere organizzativo si intende comunemente la capacità dell’organizzazione di promuovere e mantenere il benessere fisico, psicologico e sociale dei lavoratori per tutti i livelli e i ruoli. Studi e ricerche sulle organizzazioni hanno dimostrato che le aziende più efficienti sono quelle con dipendenti soddisfatti e sereni. Il corso attraversa le fasi che consentono di acquisire consapevolezza, fino alla promozione, coinvolgimento , partecipazione e motivazione del benessere organizzativo in azienda.

OBIETTIVI

  • Favorire una riflessione rispetto alle dimensioni del benessere organizzativo.
  • Attraverso l’analisi dei fattori che lo determinano e promuovere:
  1. Il rafforzamento dell’identità personale e professionale;
  2. Lo sviluppo di capacità di coping;
  3. La consapevolezza dei disagi psicosociali legati all’attività lavorativa;
  4. Il rafforzamento del senso di appartenenza all’Azienda;
  5. Gli aspetti del benessere dei lavoratori legati alla contrattualistica;

 

CONTENUTI

  • La promozione del benessere organizzativo nei contesti aziendali.
  • Fattori oggettivi e percezione soggettiva del Benessere.
  • Il modello sistemico applicato al benessere organizzativo.
  • L’approccio multidimensionale alla salute organizzativa.
  • Gestire le persone attraverso politiche di benessere Organizzativo.
  • Le chiavi del benessere organizzativo: coinvolgimento, partecipazione, motivazione.
  • Come diffondere in azienda le chiavi del benessere organizzativo.
  • Costruzione della mappa concettuale sul Benessere organizzativo.